Gentiloni firma gli accordi con 23 Comuni: 3,9 miliardi per le periferie

Lunedì 6 Marzo 2017
Paolo Gentiloni
Ventiquattro progetti per la riqualificazione delle periferie, che verranno finanziati dal governo. Stamattina a Palazzo Chigi il presidente del consiglio Paolo Gentiloni e i sindaci delle città interessate hanno firmato le prime convenzioni per la realizzazione dei progetti di riqualificazione, ammessi al finanziamento del Programma per le periferie. Presente anche il sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi. Le città che hanno firmato oggi sono quelle metropolitane di Bari, Firenze, Milano, Bologna e i Comuni capoluogo di provincia o di città metropolitana di Roma, Avellino, Lecce, Vicenza, Bergamo, Modena, Torino, Grosseto, Mantova, Brescia, Andria, Latina, Genova, Oristano, Napoli, Ascoli Piceno, Salerno, Messina, Prato.

Così Gentiloni su Twitter: «Oggi si materializza un impegno da 500 milioni per i 24 progetti migliori classificati per le periferie. L'impegno riguarda in tutto 120 interventi, quindi altri 95 rispetto a quelli di oggi: le disponibilità economiche ci sono, il Cipe ha stanziato altri 800 milioni dei 1,6 miliardi che servono, gli altri 800 milioni fanno parte del fondo per le infrastrutture. E ai 2,1 miliardi saranno aggiunti fondi pubblici e privati per un totale di circa 3,9 miliardi. Unostanziamento molto rilevante». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi