Gelmini, video contro le «multe selvagge» a Milano. Ma le auto dietro di lei sono in divieto

Mariastella Gelmini
2 Minuti di Lettura

Mariastella Gelmini è finita nel mirino dei social per un video pubblicato sul proprio profilo Facebook in cui si scaglia contro le «10mila multe» fatte ogni giorno a Milano «per riempire le casse comunali a scapito dei milanesi». Agli utenti del social network, però, non è sfuggito che le auto dietro all'ex ministro sono tutte in divieto di sosta e così il video ha finito per raccogliere più critiche e sbeffeggi che consensi. «Vogliamo un traffico fluidificato e autovelox solo dove servono», dice anche la Gelmini nel filmato.

L'assessore milanese ai Trasporti Pierfrancesco Maran ha replicato sui social network: «Questa candidata davanti a tre auto in sosta irregolare dice basta multe. È la stessa - ha scritto - del tunnel dei neutrini dalla Svizzera al Gran Sasso». Controreplica della Gelmini: «Mi sorprende che l'assessore Maran abbia il tempo di mettere le freccette e di guardare i video - ha detto a margine di una conferenza stampa -. Lo ringrazio per la pubblicità che mi ha fatto. Ma il punto è un altro: a Milano si pagano troppe multe e si pagano perché mancano i parcheggi adeguati. In quella zona in qualunque ora del giorno ci sono tantissime persone che lavorano negli uffici e non sanno dove parcheggiare». «C'è un'indignazione generale per le diecimila multe al giorno che i milanesi devono pagare. Sicuramente - ha aggiunto - siamo per il rispetto delle regole ma anche per mettere i cittadini in condizioni di rispettarle e avere i parcheggi adeguati».

Venerdì 1 Aprile 2016, 10:16 - Ultimo aggiornamento: 14:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA