Caso firme false a Palermo, Di Maio ammette: siamo in apprensione, i pm indaghino

Lunedì 21 Novembre 2016
7
"Siamo in apprensione e chiediamo alla magistratura di farci sapere la verità". Così Luigi Di Maio (M5S) ad un videoforum dell'Ansa, a proposito della vicenda delle firme false a Palermo: "Ho sempre pensato che quando una
forza politica commette un errore la si giudica da come reagisce. Noi abbiamo chiesto l'autosospensione di coloro che risulteranno nel registro degli indagati anche se il registro degli indagati non è pubblico. Non credo che la vicenda delle firme false possa incidere sul referendum costituzionale, chi la strumentalizza senza averne alcuna credibilità sbaglia e si illude che possa danneggiare il No". Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 08:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

FaceApp, i figli crescono e le mamme invecchiano

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma