Trump, Salvini esulta: la rivincita del popolo. Toti: il 4 dicembre tocca a noi, il vento sta cambiando

«Pazzesco. Questa è la deflagrazione di un'epoca. È l'apocalisse dell'informazione, della Tv, dei grandi giornali, degli intellettuali, dei giornalisti. Questo è un VAFFANCULO generale. Trump ha fatto un VDay pazzesco». Così Beppe Grillo sul suo blog dove commenta: «Il mondo è già cambiato. E bisogna interpretare questi segnali. E quelli che lavorano e prendono i soldi per interpretare questi segnali sono morti». 

La vittoria di Donald Trump è «una botta alla globalizzazione» ed «è la rivincita del popolo, del coraggio, dell'orgoglio, dei temi del lavoro e della sicurezza, alla faccia dei banchieri, degli speculatori, dei cantanti, dei giornalisti e dei sondaggisti». Lo ha detto Matteo Salvini a Radio Padania, aggiungendo: «Il popolo batte i poteri forti 3 a 0». 

Per la Lega «è il momento di osare» dopo la Brexit e la vittoria di Trump, ha continuato Salvini a Radio Padania. «A Firenze - ha aggiunto - proporrò alla Lega che sia l'inizio di qualcosa, di una lunga marcia, è veramente una bella giornata contro tutto e contro tutto». Secondo Salvini, si tratta di «andare al di là delle etichette e dei partiti, di Parisi sì o no: a noi tocca tirare la palla in avanti, si è temporeggiato troppo, e chi ci ama ci segua».

«Ha vinto la democrazia americana, ha vinto il popolo americano. Hanno perso la Clinton, Obama, i poteri forti, la finanza speculativa, i giornaloni, le catene televisive, e tutti gli avvelenatori di pozzi della democrazia. Guarda caso lo stesso schieramento di poteri forti e marci che in Italia sostiene Renzi e la sua schiforma costituzionale». Lo scrive in una nota il presidente dei deputati di Fi, Renato Brunetta. «Siamo certi - conclude - che anche in Italia vincerà il popolo e la democrazia. Il 4 dicembre vincerà il No e questo premier mai eletto andrà a casa».

«Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, da oggi è politicamente finito, è un dead man walking. Ci ha isolato in Europa contando sull'appoggio forte della presidenza Usa, che ora non avrà più, e in maniera grave e irrituale ha schierato, sbagliando totalmente strategia, l'Italia al fianco della Clinton, creando un danno grave di credibilità e di immagine per le istituzioni del nostro Paese», sostiene ancora Brunetta.

«Ci credevamo in pochi! Gli americani hanno scelto Trump. E il 4 dicembre tocca a noi...! Il vento sta cambiando». Lo scrive su Twitter Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria e consigliere politico di Silvio Berlusconi.

«Donald Trump conquista la clamorosa vittoria alle presidenziali americane. È il popolo che si ribella all'establishment politico, economico e mediatico da troppo tempo asservito agli interessi dei grandi gruppi di potere e sempre più lontano dalle reali esigenze della gente comune». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

«Per dirla in bersanese: la mucca nel corridoio sta bussando alla porta». Lo scrive su Facebook Pierluigi Bersani. «Il voto americano - spiega - parla anche di noi. Nel mondo ripiega la globalizzazione. Si affacciano protezionismi e pensieri aggressivi verso le persone e le merci di fuori. Gli establishment interpretano la fase precedente, in via di superamento. Ovunque, anche in Europa, c'è una nuova destra in formazione. Non è una destra liberista, è una destra della protezione. Se vogliamo impedire che vinca ovunque dobbiamo attrezzare una sinistra larga che  abbandoni le retoriche blairiane delle opportunità, delle flessibilità, delle eccellenze e scelga la strada della protezione sulla base dei propri valori di uguaglianza».

«Mettendo tutti e due i piedi fuori dagli establishment e dentro le periferie sociali, rilanciando i diritti del lavoro e le battaglie di uguaglianza, difendendo i principi di base del welfare universalistico secondo i quali davanti a bisogni fondamentali non ci può essere né povero né ricco. Non c'è da perdere tempo», conclude l'ex segretario Pd.

 
Mercoledì 9 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2016 12:02

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2016-11-10 14:02:28
caro paoluccio46, non hai visto il gesto dell'ombrello del tuo profondo Leader? Ma se vi piace così tenetevelo e ad maiora! *** (; - BdV/Anchise
2016-11-10 12:46:49
wellington concordo al 100%, ma vede, non ammetteranno MAI e poi MAI che Roma negli ultimi 30 anni, sia stata DEVASTATA....Sanno solo dire che è colpa della Raggi...! Che ipocriti.
2016-11-10 12:32:56
franconegiallorosso ha mai sentito parlare di Legge Elettorale , oppure voi sapientoni volete cambiare anche quella Americana ?
2016-11-10 12:10:18
carla7, oppure Picierno con nick fasullo, ma è mai possibile che ogni volta fate paragoni con Roma ? Voglio parlare al plurale, cosi' evito di scrivere altri commenti. Ma è mai possibile che non guardate mAI nel vostro orticello, si fa per dire, ma enorme campo di erbacce che avete nel vostro ormai Partito Delinquenziale con oltre 150 individui indagati, sotto processo o agli arresti??? Mi spiegate perche' gli italiani dovrebbero prendere in considerazione le lamente di Renzi perche' ha trovato , a suo dire, l'Italia disastrata, mentre voi fate finta di dimenticarvi di cosa ha trovato Virginia Raggi a Roma ? Fate le persone serie e non rendetevi ridicole....."statesereni"...!
2016-11-10 12:01:40
30597 se sta parlando di mandare a casa l'attuale maggioranza con un venditore di pentole a capo..., sono d'accordissimo, infatti il 4 Dicembre p:v:, si votera' decisamente NO in modo da riprenderci la Costituzione che Renzi-Boschi_Verdini vorrebbero trasformare in Carta straccia....I vari Calamandrei, Terracini, De Gasperi e tutti gli altri, si stanno rivoltando nella tomba...!
41
  • 1 mila
QUICKMAP