Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cdp, Rai, Montepaschi: la pubblicità sul sito di Grillo

Cdp, Rai, Montepaschi: la pubblicità sul sito di Grillo
di Antonio Calitri
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Dicembre 2014, 06:04 - Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 09:26
ROMA - Dopo aver rinnegato il divieto di andare in tv per i cinque del direttorio M5s, Beppe Grillo rompe un altro tabù e apre il suo blog alla pubblicità di aziende pubbliche.

Con il boom del movimento, negli ultimi anni sono incominciati a crescere anche i ricavi per il blog che ora ospita quotidianamente pubblicità di aziende pubbliche e da qualche giorno quella della Cassa depositi e prestiti che sta creando imbarazzo tra molti grillini.



La Casaleggio Associati che gestisce il blog, nel 2012 aveva registrato ricavi per 1,3 milioni di euro e Grillo aveva tuonato contro chi gli aveva fatto i conti in tasca, scrivendo che «il signor Casaleggio ha chiuso l'esercizio 2012 con un utile di 69.000 euro. Dovreste aiutarlo Casaleggio». Nel 2013 le cose sono andate meglio: la Casaleggio ha fatturato 2,1 milioni di euro e profitti per 255 mila euro. La vera sorpresa però potrebbe arrivare dalla chiusura del 2014, almeno a guardare le ultime pubblicità che riempiono il blog, a partire dalla Cdp, Spa controllata all'80,1% dal Ministero dell'Economia e per il 18,4% da fondazioni di origine bancaria. Un conflitto d'interessi con le idee del comico. Il 21 maggio 2013 lo staff spiegava che «il Blog è nato nel 2005. A differenza della maggior parte dei prodotti editoriali italiani televisivi o cartacei non ha mai utilizzato fondi pubblici». E che la Cdp, sia controllata dal pubblico non c'è dubbio. Così come un altro inserzionista pubblico del blog è la Rai. Mentre la pubblicità di Montepaschi sorprende anche di più, viste le epiche battaglie ingaggiate dall'ex comico contro l'istituto senese. Tornando alla Cdp poi, gli altri soci sono le fondazioni bancarie che già il 26 ottobre 2010 Grillo attaccava scrivendo che «gli utili delle banche sono spesi dalle Fondazioni per attività di loro scelta per ottenere un vantaggio elettorale...».