Berlusconi: alle Europee io candidato ovunque. Pd: non puoi farlo

di Sonia Oranges
ęSarÚ felice di essere in campo nelle 5 circoscrizioni che sempre mi hanno dato tra i 600 ed i 700 mila voti ciascuna. Spero di poter avere velocemente una risposta dalla Corte europea¬Ľ: √® stato lo stesso leader forzista, Silvio Berlusconi, a confermare ieri l’intenzione di candidarsi alle europee, a prescindere dalla sua condanna passata in giudicato. Il Cavaliere, in collegamento telefonico con un raduno forzista a Montecatini, ha anche fatto la previsione che per le politiche si voter√† ¬ętra un anno, un anno e mezzo al massimo¬Ľ. Sull’ipotesi di ricandidatura del leader di FI √® subito scoppiata la polemica con il Pd.



La notizia, d’altra parte, era gi√† stata anticipata dal consigliere politico del Cavaliere, Giovanni Toti: ¬ęE’ il leader del nostro partito ed √® stato condannato da una sentenza ingiusta. Ci sono molti ricorsi pendenti, a nostro avviso √® una lesione della democrazia se Berlusconi non potesse guidare le liste dei moderati¬Ľ. Toti ha rilanciato il quesito di sempre: ¬ęSono i magistrati che decidono i contorni del campo della politica o sono gli elettori?¬Ľ, insieme al sospetto che ¬ęmettere fuori campo Silvio Berlusconi per via giudiziaria e non elettorale era un disegno¬Ľ, e ha concluso con l’augurio che ¬ęgli elettori possano scegliere il nome di Berlusconi alle elezioni europee, come del resto hanno fatto da 20 anni a questa parte¬Ľ, dopo che il Parlamento europeo che √® ¬ęsovrano¬Ľ abbia fatto ¬ęle sue considerazioni¬Ľ.



¬ęNon-si-pu√≤¬Ľ, scandisce il vicepresidente dell’europarlamento, Gianni Pittella: ¬ęLa legge Severino prescrive chiaramente che i condannati in via definitiva non possono essere candidati n√© al Parlamento italiano n√© tantomeno a quello europeo. Faccio anche presente a Toti che il 23 ottobre scorso la plenaria di Strasburgo ha approvato, con i voti del Ppe, una raccomandazione contenuta nel testo delle conclusioni della Commissione speciale antimafia, che prescrive: ”Devono essere ineleggibili al Parlamento europeo e nell'impossibilit√† di prestare servizio nelle istituzioni e negli altri organi dell'Unione non solo i condannati in via definitiva per reati di criminalit√† organizzata e riciclaggio, ma anche quelli per corruzione ed altri reati gravi, anche di natura economica e finanziaria“¬Ľ.



PROVOCAZIONE

E il capogruppo piddino in commissione Giustizia a Montecitorio, Walter Verini: ¬ęL’idea della candidatura di Berlusconi alle prossime elezioni europee √® una provocazione propagandistica, una trovata di marketing politico, anche se la legge non lo consente. Per quanto ci riguarda, come democratici lavoriamo con la testa rivolta al futuro e non al berlusconismo, senza cadere nelle trovate propagandistiche¬Ľ.



Un invito, insomma, a evitare che l’agenda elettorale per le europee sia dettata dal Cavaliere. Non a caso, al tweet di Toti ¬ęBerlusconi in campo alle Europee... quanta paura ragazzi!!¬Ľ, ha risposto il tweet del renziano Andrea Marcucci: ¬ęL'eventuale candidatura di Berlusconi √® un problema che riguarda Forza Italia e, nel caso, il Tribunale di Milano. Il Pd alle europee non ha paura di nessuno¬Ľ. E pure Scelta civica ha preso le distanze dall’annunciato rientro in pista del Cavaliere: ¬ęBerlusconi alle Europee? Non lo consente la legge. Non ha diritti politici. Ogni forzatura sar√† vulnus a democrazia¬Ľ, ha detto il capogruppo a palazzo Madama, Gianluca Susta.
Sabato 15 Marzo 2014 - Ultimo aggiornamento: 19:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 32 commenti presenti
2014-03-17 11:10:00
Secondo mè Lui aspetta che vada in prescrizione pure questa sentenza, ma chi lo aiuta ? Siamo proprio in Italietta, ma.
2014-03-16 12:44:00
Però... il problema è che sono convinti (saliva alla bocca) della colpevolezza i filo-PD mentre sono convinti della "sollecitazione esterna" alle condanne i filo-PDL. Quindi per gli affezionatissimi a PD e PDL non è cambiato nulla.I primi sapevano con certezza(?) che era colpevole dal 1994 i secondi che non lo era(?) dal 1994. Qui è evidente l'errore della sinistra italiana ,e sopratutto dell'aspirante highlander PD:oh! ci credono (in effetti tutti i partiti che si sono avvicinati sono scomparsi nel nulla).Non hanno dubbi: resteranno solo loro, gli altri sono tutti ladri e cattivi. Puntare su questa impostazione ha portato voti, ma non troppo.Ma sopratutto litigiosità e contraddizione, essendo il tutto basato sul nulla. Hanno fatto poco e male, distribuendo "contentini" per una parte (piccola) di consenso (i voti piovevano dal pro-contro Berlusconi e da "amici").Valutando a posteriori (ormai si può): non ne hanno azzecata una.In 20 anni!. Il risultato (per PD) è apparentemente paradossale: l'highlander è l'avversario!. Contare sulla distruzione dell'avversario è una tattica non una strategia. Neanche con le guerre s'è mai riuscito. In mezzo ci sono quelli, ormai disperati, che passano da una parte all'altra sperando...ma in 20 anni non è successo nulla, anzi. Puntalmente una volta vince 1, l'altra 2 e viceversa. E l'hanno scorso sta cosa è pure stata messa in discussione (M5S). E' ora (un pò tardi) che qualcuno si guadagni dei MERITI tali da essere preferibile all'altro.
2014-03-15 22:10:00
al massimo ti puoi canditare alla terza ala del carcere di rebibbia.ahahahahahahahahahahahahahahah
2014-03-15 20:01:00
Credo che ancora non abbia ben compreso ! Quest'uomo, evidentemente, ancora non si rende ben conto di quale sia la sua situazione ! E' comprensibile, secondo me, che tenti questa strada ! E' l'unica che gli resta, ormai, per cercare di riottenere l'immunità parlamentare, che gli consentirebbe di rallentare certe inchieste per lui molto difficili da digerire. Ma il vento sta cambiando anche in Italia, solo lui non lo ha capito !
2014-03-15 14:43:00
pasquino sempre scontento 11,29 E,si √® proprio vero in Italia gli orologi girano in forma sbagliata.Tutto il,contrario dalla legalit√†. Come da te scritto, Hoene√ü, dopo la condanna ha dato le dimissione da tutti gli incarichi che aveva, anche quello a cui teneva di pi√Ļ,quello della presidenza del Bayern M√ľnchen, il suo diletto e appassionato figlio, che ha portato a tutti gli allori nazionali e internazionali,Ha rifiutato di andare in revisone presentandosi da subito alla giustizia. ""Ho fatto un grande errore ed √® giusto che paghi"" In Italia il nostro Berlusconi che ha avuto la stessa condanna, gira pubblicamente, sta decidendo i destini presenti e futuri della nostra Italia, e per di pi√Ļ vuole candidarsi alle europee.Per poi non parlare dei milioni di voti che ancora ogg√≠ riceve dagli italiani. Non so proprio cosa dire. Siamo veramente un paese pazzo. Purtroppo questo √® il nostro biglietto da visita all`estero.Non c`√© niente da fare, non riusciamo mai ad imparare, siamo sempre gli stessi,non cambiamo mai, Saluti e buona giornata.
QUICKMAP