Anna Frank, il ministro Lotti: «Siamo scioccati, già pronta risposta a Israele»

Mercoledì 25 Ottobre 2017
8

«Abbiamo già predisposto la risposta al ministro israeliano. Siamo anche noi scioccati, ha fatto bene il presidente Mattarella a richiamare l'attenzione, hanno fatto bene Lega e Comunità ebraica a dare vita all'iniziativa negli stadi». Così il ministro per lo Sport, Luca Lotti, oggi a Pescara, in merito agli insulti antisemiti raffiguranti Anna Frank realizzati dagli ultrà della Lazio. Ieri il ministro israeliano Miri Regev in una lettera al ministro Lotti, suo omologo, aveva scritto di essere rimasta «scioccata» dal caso.

Regev in particolare si è detta «scioccata nel vedere gli abusi dei tifosi di calcio della Lazio con l'immagine di Anna Frank, una ragazza ebrea olandese assassinata dai nazisti durante la Shoah come 6 milioni di fratelli ebrei». E, in virtù «delle buone relazioni tra Israele e Italia», nella lettera si rivolgeva al governo italiano, e al ministro dello Sport perché affrontino «con severità questo pericoloso fenomeno». «Faremo qualcosa con la Lega Calcio e la Federazione perché non si deve abbassare la guardia rispetto a qualcosa di molto grave», ha detto oggi il ministro Lotti, intervenuto a Pescara per la presentazione del progetto per il nuovo stadio del capoluogo adriatico e nel pomeriggio per l'inaugurazione dello Stadio comunale 'G.Di Pietrantoniò di Lettomanoppello (Pescara).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento