Zurigo, sparatoria in un centro islamico: tre feriti

Martedì 20 Dicembre 2016
GINEVRA Scontro a fuoco in un centro islamico di Zurigo, dove un uomo vestito di nero, con il volto coperto, ha fatto irruzione e aperto il fuoco all'impazzata, ferendo tre persone. L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, mentre nel luogo di culto si trovavano molti fedeli. L'uomo - che secondo le forze dell'ordine avrebbe all'incirca una trentina di anni - si sarebbe poi dato alla fuga a piedi. Le operazioni delle forze di sicurezza erano nella notte di ieri ancora in corso e i motivi dell'aggressione restano incerti.

A poche centinaia di metri dal luogo della sparatoria sarebbe stato trovato un corpo della vita; ma le prime, frammentarie informazioni diffuse ieri dalla polizia svizzera, non hanno chiarito se vi sia un legame con la sparatoria nel centro islamico.

I tre feriti - che hanno 30, 35 e 56 anni - avrebbero riportato ferite gravi. Il centro islamico preso di mira è registrato come associazione che permette ai musulmani di praticare la loro religione, anche attraverso corsi coranici e seminari di studi. 

In tutta la Svizzera, due terzi della popolazione si professa di fede cristiana, anche se negli ultimi tempi, i fedeli musulmani sono diventati il 5% del totale, anche per via dell'immigrazione proveniente dalla ex Jugoslavia.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La nuova frontiera del golf: imbucare tirando con i piedi

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma