Chi è Ali Zeidan, il premier liberale oppositore di Gheddafi

Il premier della Libia rapito Ali Zeidan
2 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Ottobre 2013, 11:07

Nominato premier il 15 ottobre 2012, Ali Zeidan aveva presentato il nuovo governo del Paese nei giorni successivi e aveva ottenuto la fiducia del Congresso nazionale il 31 ottobre.

Considerato un liberale ed eletto in Parlamento come indipendente - si era dimesso per poter concorrere alla carica di premier - Zeidan è un ex diplomatico che nel 1980 passò all'opposizione in esilio denunciando il regime di Muammar Gheddafi. Nel Consiglio nazionale transitorio (Cnt) ha svolto il ruolo di inviato in Europa: dopo la sua nomina, alcuni osservatori avevano evidenziato che era stato decisivo per l'intervento dei jet francesi nel marzo 2011, che impedirono un bagno di sangue a Bengasi, su cui marciavano i carri armati della Brigata corazzata guidata da Khamis Gheddafi.

Il mese scorso Zeidan ha visitato la Gran Bretagna, chiedendo aiuto a Londra per rimuovere le ingenti quantità di armi dalla Libia a causa dei timori di un crescente traffico verso la Siria. Già in precedenza, Zeidan aveva esortato la popolazione ad appoggiare il governo per far fronte a «gente che vuole destabilizzare il Paese» e aveva definito «atti di sabotaggio» alcuni attacchi contro il ministero dell'Interno e la sede dall'emittente tv nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA