Usa, dimentica il nipotino di 3 anni in auto per ore sotto il sole: il piccolo muore

Mercoledì 27 Settembre 2017 di Federica Macagnone
5

Lunedì scorso ha parcheggiato l'auto, spento il motore, chiuso tranquillamente la vettura ed è entrata come ogni giorno alle 8 al Miles College di Birmingham, in Alabama, dove opera nel settore dell'assistenza software, immergendosi nei problemi di lavoro da affrontare. Tutto come sempre, tranne un piccolo, agghiacciante particolare: un black out nel suo cervello le aveva fatto completamente dimenticare che nell'auto, seduto sul sedile posteriore, c'era Dra Kadyn, il nipotino di tre anni che avrebbe dovuto portare all'asilo.
 

 

Il piccolo, vedendo la nonna chiudere la porta della vettura e allontanarsi, non poteva immaginare che non sarebbe tornata a prenderlo: mentre lei era immersa nei suoi problemi di lavoro a poche decine di metri da lì, in quel college dove lavora anche il padre del bimbo, lui è rimasto per otto ore chiuso in macchina. Sarebbe bastato che una scintilla si accendesse nella mente della nonna per salvarlo: invece nulla, nessun software cerebrale si è attivato. E mentre fuori la temperatura era sui 30 gradi, nell'abitacolo era arrivata a oltre 55: troppi per il piccolo, che quando è stato recuperato è stato trovato in stato d'incoscienza totale, tra la disperazione della donna, che ha avuto una crisi isterica, e i tentativi di rianimazione effettuati davanti a una gran folla di persone accorse sul posto.

La corsa in ospedale si è rivelata tragicamente inutile: Dra è stato dichiarato morto. Il capo della polizia sottoporrà il caso alla Procura per stabilire se ci sono i presupposti per incriminare la donna. Anche se la condanna vera, per lei, è già in atto: il rimorso non potrà abbandonarla mai. Così come non abbandonerà coloro che hanno avuto il suo stesso black out mentale e hanno abbandonato inconsapevolmente i loro bambini chiusi in auto: un fenomeno che solo quest'anno negli Usa ha causato la morte di 39 bambini, 4 dei quali proprio in Alabama.

Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 16:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA