Uragano Maria, cede diga a Porto Rico: due cittadine invase dall'acqua

Sabato 23 Settembre 2017

La diga di Guajataca, a Porto Rico, ha ceduto e sta provocando alluvioni «estremamente pericolose», in particolare in due cittadine lungo il fiume: lo ha annunciato il servizio meteo Usa (Nws), citato da Bbc, aggiungendo che è in corso l'evacuazione della popolazione di due centri abitati lungo il fiume. Il cedimento è avvenuto alle 14:10 locale, le 21.10 italiane, allagando subito le cittadine di Isabela e Quebradillas.

«Tutte le aree intorno al fiume Guajataca devono essere evacuate ora. Le vite di chi vive in quell'area sono in pericolo», l'appello lanciato dal National Weather Service. «È una situazione estremamente pericolosa - prosegue - e ci sono autobus per evacuare la zona il più velocemente possibile». L'evacuazione riguarda, in particolare, le comunità nordoccidentali di Isabela e Quebradillas, che contano circa 70.000 residenti. La diga di 316 metri si trova su un lago artificiale di circa 5 chilometri quadrati ed è stata costruita alcuni decenni fa. Secondo le prime informazioni l'opera ha «subito un cedimento strutturale». Intanto l'uragano Maria avanza e dopo la devastazione di Porto Rico punta a nord verso l'arcipelago delle Bahamas.

Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA