Turchia, bloccato l'accesso a Wikipedia in tutto il Paese

Sabato 29 Aprile 2017 di Federica Macagnone
3
La Turchia ha bloccato Wikipedia, l'enciclopedia gratuita on line. La notizia è stata riportata da Turkey blocks, organizzazione indipendente che monitora la trasparenza digitale e Internet nel Paese. Al momento non sono noti i motivi ufficiali del blocco.

In seguito a un ordine amministrativo delle autorità di Ankara, riferisce il gruppo di monitoraggio, dalle 7 italiane di oggi in Turchia è in vigore un blocco del portale di Wikipedia in tutte le lingue. L'impossibilità ad accedere all'enciclopedia on line è stata confermata anche dai corrispondenti nel Paese di Afp che hanno constatato come da questa mattina, a Istanbul, Wikipedia non sia accessibile a meno che non si usi un vpn (virtual private network). Quando si cerca di entrare nella pagina usando un server turco, gli utenti ricevono un avviso in cui si precisa che non è possibile raggiungere il sito per un “errore di connessione”. «La perdita dell'accesso è coerente con i filtri per Internet usati per censurare i contenuti nel Paese» si legge sul sito di Tukey blocks.

L'ordine amministrativo, spiegano alcune emittenti locali tra cui Ntv e Daily Hurriyet, sarebbe arrivato in seguito a un rifiuto dei gestori del sito di rimuovere “contenuti falsi” sui legami tra la Turchia e alcune organizzazioni terroristiche.
Già in passato diversi gruppi di monitoraggio avevano accusato Ankara di bloccare l'accesso a social network come Facebook e Twitter, in seguito ad attacchi terroristici. Accuse respinte dal governo che aveva sempre addossato la colpa delle interruzioni ai picchi di traffico sui social dopo alcuni grandi eventi.  Ultimo aggiornamento: 30 Aprile, 16:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti