Trump: «Pena di morte per terroristi»

Martedì 12 Dicembre 2017
1
«Coloro che vengono condannati per essere stati coinvolti in atti di terrorismo meritano le pene più severe previste dalla legge, inclusa la pena di morte nei casi appropriati»: lo afferma in una nota Donald Trump, poche ore dopo l'attentato di New York. «L'America deve sempre rimanere salda contro il terrorismo e l'estremismo, garantendo che le nostre grandi istituzioni possano affrontare tutti i malvagi atti di terrore», osserva.

Donald Trump, poche ore dopo l'attentato di New York, sollecita il Congresso a riformare le leggi sull'immigrazione «per proteggere il popolo americano». Prima di tutto, spiega in una nota, «l'America deve correggere il suo lassista sistema sull'immigrazione, che consente a troppe persone pericolose e inadeguatamente valutate di entrare nel nostro Paese». In particolare Trump chiede di mettere fine alla «catena migratoria», che consente ad un immigrato di sbarcare negli Usa sfruttando ampi legami di parentela, come nel caso dell'attentatore bengalese di oggi.

Il presidente Usa, dopo aver ricordato il suo bando verso otto Paesi reintegrato dalla Corte suprema, chiede inoltre ai parlamentari di agire sulle altre proposte della sua amministrazione per rafforzare la sicurezza domestica, incluso l'aumento del numero degli agenti per l'immigrazione, il potenziamento dei loro poteri di arresto e detenzione, e di mettere fine alle frodi e agli abusi nel sistema che si occupa dell'immigrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma