Trump: ho ordinato l'attacco contro Assad, missione compiuta

Sabato 14 Aprile 2018
8
Ho ordinato all'esercito degli Stati Uniti di lanciare attacchi di precisione contro obiettivi associati al potenziale di armi chimiche del dittatore siriano Bashar al Assad. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, parlando alla nazione dalla Casa Bianca e precisando che gli attacchi sono stati coordinati con Francia e Regno Uniti. «L'attacco è stato eseguito perfettamente. Missione compiuta», ha poi scritto su Twitter il presidente americano.

 


Trump ha detto che gli attacchi alla Siria hanno lo scopo di «stabilire un forte deterrente contro la produzione , la diffusione e l'uso di armi chimiche». Ha quindi indicato che gli attacchi continueranno fino a quando il regime siriano non cesserà di utilizzare armi chimiche: «Siamo pronti a sostenere questa risposta fino a quando il regime siriano non cesserà l'uso di agenti chimici proibiti», ha detto. 

Il presidente degli Stati Uniti annunciando l'attacco in Siria ha parlato di uno sforzo alleato contro «barbarie e brutalità» in una «operazione congiunta» con Regno Unito e Francia. «Oggi le nazioni di Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti hanno condotto il loro legittimo potere contro barbarie e brutalità», ha detto.

Il presidente degli Stati Uniti ha definito l'uso di gas chimici in Siria un «atto spregevole» qualificandolo come «crimini di un mostro». 

Trump ha poi puntato il dito contro Russia e Iran. «All'Iran e alla Russia chiedo: quale tipo di nazione vuole essere associata all'omicidio di massa di uomini innocenti, donne e bambini?». E ha proseguito: «La Russia deve decidere se continuare lungo questo sentiero buio o se si unirà alle nazioni civilizzate quale forza di stabilità e pace. Magari un giorno andremo d'accordo con la Russia, e forse  erfino l'Iran, ma forse no».

  Ultimo aggiornamento: 14:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA