La favola globale che premia cuore coraggio e tecnica

di Marina Valensise
Adesso che l’incubo è finito, lo confesso, anche io ho pregato per la salvezza dei ragazzini thailandesi rimasti prigionieri nella grotta di Tham Lang. Una preghiera perché le piogge monsoniche fossero clementi, perché i soccorritori riuscissero a far presto, a estrarli tutti sani e salvi dal buio e dal fango. E adesso che anche l’allenatore dei Cinghialotti tailandesi è uscito fuori da quella caverna melmosa, seguendo i sommozzatori nel labirinto, commuove l’idea che il mondo intero per una...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoled├Č 11 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP