In forse il summit fra Trump e Kim Jong Un, il presidente Usa: «La data potrebbe slittare»

Martedì 22 Maggio 2018
Aumentano le incertezze sullo storico summit previsto a Singapore il 12 giugno tra il presidente americano e il leader nordcoreano. Lo ha detto Donald Trump nel corso del suo incontro alla Casa Bianca con il presidente sudcoreano Moon Jae-in. Stando a quanto riferito dalla stampa presente al faccia a faccia, Trump ha detto che l'incontro «potrebbe esserci dopo» la data indicata. 

Secondo Trump, Kim è serio sul summit nell'ambito del quale il leader Usa ha chiesto che «determinate condizioni» siano rispettate. Per il presidente americano, la Corea del Nord «ha l'opportunità di essere una grande nazione». Come già spiegato la settimana scorsa, Trump ha detto che intende «garantire la sicurezza» del leader nordcoreano nell'ambito della denuclearizzazione del Paese. «Ne sarà estremamente felice», ha aggiunto l'inquilino della Casa Bianca secondo cui la Corea del Sud, la Cina e il Giappone sono disposti a investire «una grande somma di denaro» per «rendere grandiosa la Corea del Nord» (frase che echeggia il motto Make America Great Again).

Stando a Trump, Kim e Moon si incontreranno presto dopo il loro incontro storico di fine aprile. Del secondo incontro che c'è stato tra Kim e il presidente cinese Xi Jinping, Trump non si è detto contento. Secondo lui «qualcosa è cambiato» dopo che Kim ha lasciato la Cina. La settimana scorsa Trump aveva insinuato che il recente cambio di retorica da parte di Pyongyang poteva essere frutto di Xi, definito un «player di prima classe». 
Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma