Strage Erasmus, l'autista ai soccorritori: «Mi spiace mi sono addormentato»

Lunedì 21 Marzo 2016

«Lo siento, me he dormido», "Mi dispiace, mi sono addormentato". Lo avrebbe detto ai servizi di emergenza arrivati subito dopo l'incidente l'autista del bus a bordo del quale viaggiavano le 13 ragazze vittime dello scontro in Catalogna. Lo riferisce il quotidiano spagnolo La Razon.


L'autista è stato ricoverato in ospedale per una contusione polmonare. L'uomo, indagato per omicidio colposo plurimo per imprudenza, oggi doveva comparire per fare le sue dichiarazioni di fronte al giudice di Amposta, nei pressi di Tarragona, ma l'interrogatorio, è stato rinviato. Subito dopo l'incidente l'uomo era stato medicato per lievi ferite dalle squadre di soccorso sul posto ma nella notte l'autista ha denunciato un forte dolore al torace e quindi è stato ricoverato in ospedale. Intanto emergono altri dettagli del viaggio organizzato dall'Erasmus Student Network Barcelona (Esn), associazione volontaria di studenti delle università della città catalana che accoglie gli studenti stranieri.

Pubblicizzato sulla pagina Facebook dell'associazione, il viaggio costava 20 euro andata e ritorno con la partenza da Barcellona alle 6,15 con arrivo alle 11 a Valencia per partecipare alla famosa fiesta de «Las Fallas». Dopo aver assistito alla famosa mascletà, lo spettacolo pirotecnico, alle due del pomeriggio, la partenza alle 3.30 «per dormire in autobus mentre si fa ritorno a Barcellona», si legge ancora sul programma.

Ultimo aggiornamento: 18:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma