«Ho rapito Maddie Mccann»: il crudele tatuaggio che spopola in Spagna

«Ho rapito Maddie Mccann»: il crudele tatuaggio che spopola in Spagna
1 Minuto di Lettura
Venerdì 4 Agosto 2017, 15:16 - Ultimo aggiornamento: 5 Agosto, 18:32

“Ho rapito Maddie McCann”. È polemica in Spagna per una moda apparsa nella località di Magaluf, a Maiorca, nota come mecca del turismo della sbronza, dove diversi inglesi si sono fatti tatuare la scritta riferita alla bambina scomparsa esattamente dieci anni fa, nel 2007, in Algarve. La piccola allora aveva tre anni. «Il crudele tatuaggio su Maddie di moda a Magaluf», ha denunciato il quotidiano La Vanguardia. Ed è polemica sulle reti sociali.  Il giallo di Maddie non è mai stato risolto e Scotland Yard continua a cercarla.

Per i turisti britannici che si fanno tatuare, spesso ubriachi nel cuore della notte, «è un messaggio divertente» denuncia La Vanguardia. «Molti inglesi ci chiedono di tatuargli cose davvero folli. Lo facciamo, anche se sono messaggi offensivi, perché è il nostro lavoro», ha spiegato un dipendente di uno di questi locali di Magaluf. Il nuovo sindaco di Palma di Maiorca Antoni Noguera ha lanciato un'offensiva contro il turismo della sbronza, e di recente ha fra l'altro invitato la Germania a non mandare più i suoi «turisti spazzatura» nelle Baleari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA