Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Spagna, 33enne freddato sotto gli occhi di moglie e figli in vacanza: è stato scambiato per un gangster

Spagna, 33enne freddato sotto gli occhi di moglie e figli in vacanza: è stato scambiato per un gangster
di Federica Macagnone
2 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2016, 18:24 - Ultimo aggiornamento: 20 Agosto, 08:55

Uno scambio di persona, un uomo freddato davanti agli occhi dei suoi figli, una vacanza finita in tragedia. È successo a Maiorca, dove Trevor O'Neill, 33enne irlandese, papà di tre bimbi, è stato ucciso in strada con quattro colpi di pistola alla schiena in quello che per la polizia ha tutta l'aria di essere uno scambio d'identità, visto che l'uomo sarebbe stato confuso con un gangster irlandese.

 


Secondo la polizia, O'Neill è l'ultima vittima di una sanguinosa faida tra i Kinahan e gli Hutch (due famiglie della malavita) che negli ultimi anni ha scatenato un'ondata di omicidi tra la Costa del Sol e l'Irlanda. Tuttavia, nel caso di O'Neill, per gli agenti si tratterebbe di un tragico errore che ha portato alla morte di un innocente, confuso con un criminale di Dublino. «Non aveva niente a che fare con gli Hutch e i Kinahan – hanno detto i familiari della vittima al Sun – Vi prego di farlo sapere. Siamo stati coinvolti in una tragedia e non possiamo sopportare che lo si associ a quella gente».

L'omicidio ha sconvolto la serenità dei vacanzieri, alcuni dei quali si sono ritrovati a essere testimoni del delitto: «È stato il caos – ha raccontato un testimone – La gente gridava e scappava in tutte le direzioni. La moglie aveva uno dei figli in un passeggino e ha iniziato a gridare agli altri bambini di andare a nascondersi. Finito il pandemonio iniziale, le abbiamo dato dell'acqua: teneva la mano del marito che ha perso i sensi sotto i suoi occhi. All'ambulanza ci sono voluti circa 25 minuti per arrivare: quando è giunta sul posto, l'uomo era agonizzante. Gli hanno fatto un massaggio cardiaco, ma ormai, era troppo tardi».

Adesso la polizia è sulle tracce di un uomo con una felpa blu che è stato visto fuggire dalla scena del delitto insieme a due complici: secondo un testimone, poco prima del delitto si stavano vantando in un bar annunciando che avrebbero freddato un irlandese.




 

© RIPRODUZIONE RISERVATA