Siria, tregua finita ad Aleppo, Mosca: «Non ci saranno altre pause umanitarie»

Lunedì 24 Ottobre 2016
Siria, tregua finita ad Aleppo, Mosca: «Non ci saranno altre pause umanitarie»
Mosca non sta prendendo in considerazione, per ora, un nuovo cessate il fuoco nella città settentrionale siriana di Aleppo. Lo ha riferito il vice ministro degli Esteri Sergei Ryabkov, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa statale Tass. All'indomani della fine della «pausa umanitaria» annunciata dalla Russia, da ieri i combattimenti si sono intensificati ad Aleppo.

Secondo Ryabkov «per tornare a questo regime le nostre controparti devono garantire un adeguato comportamento dei gruppi anti-governativi», che secondo il ministro hanno interrotto l'evacuazione sanitaria pianificata dalla città, non rispettando la tregua. «Ora la questione di una ripresa della pausa umanitaria non è all'ordine del giorno», ha aggiunto Ryabkov.
Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 18:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA