Parigi, Salah dopo le stragi accompagnato nella zona dello stadio di Bruxelles

Sabato 21 Novembre 2015
1

Salah Abdeslam, di ritorno da Parigi, sabato sera, sarebbe stato accompagnato nei pressi dello stadio Re Baldovino, dove oggi si sarebbe dovuta giocare la partita Belgio-Spagna. Lo scrive il giornale fiammingo Het Nieuswblad, citando fonti di intelligence belga.

La notizia è trapelata da fonti vicine agli inquirenti che stanno interrogando i due arrestati a Molenbeek, Mohamed Amri e Hamza Attou, con l'accusa di aver collaborato agli attentati parigini. Secondo il giornale, i due avrebbero fornito informazioni contraddittorie. Ma uno di loro, Attou, avrebbe detto che Salah, su cui pende tuttora un ordine di arresto internazionale, sarebbe stato condotto nella zona vicina allo stadio di Bruxelles, Re Baldovino. Sempre le stesse fonti, definiscono Salah un individuo «estremamente pericoloso», ormai in fuga e che non avrebbe «nulla da perdere».

Dopo le stragi Salah ha fatto una telefonata chiedendo di essere passato a prendere. Sul web gira inoltre un video in cui compare a spasso per le strade di Parigi prima di compiere il massacro. Gli investigatori sono arrivati alla camera d'albergo di Parigi dove il terrorista ha trascorso le due notti precedenti l'attentato: nella stanza sono state trovate siringhe.

Abdeslam Salah due mesi fa era stato in Germania e in Austria, ha rivelato oggi il ministero dell'Interno austriaco. Accompagnato da due persone, il 9 settembre scorso, era stato sottoposto a dei controlli ordinari della polizia stradale, ad Aistersheim, 50 km dopo il confine. Agli agenti aveva affermato di voler trascorrere in Austria due giorni di vacanza.

Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 22:19

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma