Russia, il blogger Navalny viola gli arresti domiciliari: arrestato il giorno della condanna

Russia, il blogger Navalny viola gli arresti domiciliari: arrestato il giorno della condanna
2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Dicembre 2014, 18:27 - Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre, 16:05

Alexei Navalny è stato arrestato per essersi allontanato dagli arresti domiciliari per raggiungere la manifestazione in suo appoggio a Mosca. Lo riferisce la tv russa Dojd. Proprio oggi il blogger oppositore di Putin che denuncia la corruzione in Russia è stato condannato a tre anni e mezzo di carcere - con pena sospesa - per malversazione di fondi pubblici, in un processo in cui il fratello Oleg è stato condannato alla stessa pena, ma che dovrà scontare in una colonia penale. Contro la sentenza si è pronunciata, fra gli altri, l'Ue, che l'ha giudicata «motivata politicamente». Anche gli Stati Uniti hanno criticato la condanna e si sono detti preoccupati. È uno «sviluppo inquietante», ha affermato il portavoce del Dipartimento di Stato, Jeffrey Rathke.

Malgrado sia agli arresti domiciliari da febbraio scorso, non ha resistito a partecipare alla manifestazione in suo nome. «Sono agli arresti domiciliari ma oggi ho troppa voglia di stare con voi», ha scritto su Twitter.

La polizia ha arrestato Navalny in strada, secondo quanto mostra l'emittente indipendente Dojd.

Non aveva il diritto di lasciare la sua residenza per recarsi alla manifestazione, da lui stessa indetta in Piazza del Maneggio, a due passi dalla Piazza rossa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA