Brasile, attirava ragazzine in riti satanici e le stuprava: 68 vittime

Venerdì 12 Dicembre 2014
1
Un brasiliano di 30 anni è stato arrestato nel municipio di Parintins, a 369 km dalla capitale amazzonica Manaus, accusato di aver stuprato 68 ragazzine di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Secondo informazioni raccolte dalla polizia locale, il sospetto, Renato Fragata, attirava le minorenni in rituali di magia nera, durante i quali serviva loro bevande a base di sangue animale. Per attirare le vittime, l'uomo diceva di essere leader di un gruppo rock e seguace di una setta satanica. Poi le convinceva a dormire con lui in cambio di regali costosi. Le indagini sono cominciate dopo le denunce alle forze dell'ordine della preside di una scuola comunale a Iranduba, insospettita dallo strano comportamento di alcune alunne, che avevano cominciato improvvisamente ad abbigliarsi in stile gotico. Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 13:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani