India, con il riconoscimento facciale, in quattro giorni trovati 3mila bambini scomparsi

In India un sistema di riconoscimento facciale ha permesso di identificare 3 mila bambini scomparsi in appena quattro giorni, che ora le autorità stanno riunendo alle famiglie. Dati i risultati positivi del primo test, racconta l'emittente indiana Ndtv, il programma verrà esteso nel tentativo di trovare almeno parte dei 250 mila bambini spariti negli ultimi anni nel paese.

L'esperimento è stato condotto a Nuova Delhi, dove il software, sviluppato da una ong, ha confrontato oltre 45mila foto presenti su un sito dedicato ai bambini scomparsi con altre immagini prese da diversi database, comprese quelle di alcuni orfanotrofi. «Nei primi quattro giorni - spiega il report della polizia - sono stati identificati correttamente 2930 bambini, che ora verranno riuniti alle famiglie. Il sistema è simile a quello che ad esempio anche Facebook ha appena implementato sui social, e riconosce i volti facendo una mappatura delle misure e delle caratteristiche principali.

Questa tecnologia è sempre più diffusa per usi pubblici, anche se suscita numerose perplessità per i problemi di privacy. In Cina ad esempio le forze dell'ordine hanno già occhiali in dotazione che fanno una ricerca in tempo reale, che hanno permesso ad esempio di identificare un detenuto fuggitivo in mezzo a una folla di 60mila persone ad un concerto o di individuare un paziente di una clinica psichiatrica che era scappato. grazie all'analisi dei video di alcune telecamere di sorveglianza
Sabato 28 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 29-04-2018 09:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP