DONALD TRUMP

Stormy Daniels svela i dettagli "intimi" di Trump (e il giudizio non è lusinghiero)

Martedì 18 Settembre 2018 di Anna Guaita
2
Stormy Daniels rivela i dettagli
NEW YORK – Decine di libri usciti in questi due anni sulla presidenza Trump ci hanno rivelato ogni particolare di Donald, della sua famiglia e dei suoi collaboratori. Ma adesso ne arriva un altro, che ci rivela qualcosa che forse avremmo preferito rimanesse privato. Nel suo “Full Disclosure”, la pornodiva Stormy Daniels ci offre una descrizione alquanto accurata degli attributi sessuali del presidente, e li paragona a un personaggio di un noto video gioco. I media inglesi e americani hanno potuto vedere alcuni stralci del libro, atteso in libreria il 2 ottobre, e ci si sono fiondati.



Non è la prima volta che le parti intime di un presidente diventano oggetto di curiosità nazionale (e internazionale). Nel 1994, quando Paula Jones fece causa a Bill Clinton per molestie sessuali, nella sua denuncia descrisse il pene presidenziale con estrema precisione. Mai prima di allora un simile tema intimo era finito sui giornali e in tv.

Quindi Stormy in realtà non è la prima a rompere il tabù. Tuttavia la sua descrizione sta causando una marea di reazioni nei social, soprattutto in coloro che amano il video gioco “Super Mario”. Secondo la star porno, infatti, Trump avrebbe la forma del personaggio Toad, che compare in “Mario Kart”, uno “spinoff” del popolarissimo “Super Mario”. Toad, che significa “Rospo”, è un personaggio con una testa tonda e rosea, e Stormy sostiene proprio che Trump avrebbe questa forma, «corta, con una testa tonda a forma di cappella di fungo». Inoltre, nel suo libro, Stormy sostiene che nelle parti intime il presidente è «peloso come uno Yeti», e che l’amplesso con lui fu uno dei peggiori della sua vita.

La 39enne pornostar, il cui vero nome è Stephanie Clifford, sostiene di aver avuto rapporti sessuali con Trump nel 2006, in California, durante un torneo di golf. Negli ultimi mesi è balzata all’attenzione delle cronache, quando si è scoperto che nel 2016 aveva firmato un accordo di non divulgazione in cambio di 130 mila dollari. Ma lo scorso febbraio, affiancata dall’agguerritissimo avvocato Michael Avenatti, Stormy ha chiesto di essere liberata dall’accordo, proprio per poter raccontare la sua versione dei fatti.

Trump ha sempre negato di aver avuto una relazione con lei, come di averla avuta con Karen McDougal, la Playmate che sostiene di aver avuto una storia d’amore e di sesso con lui per un intero anno. Tuttavia una registrazione effettuata dal suo avvocato dell’epoca, Michael Cohen, ha dimostrato che Trump era consapevole del pagamento sia a Stormy che a Karen.

Il mese scorso Michael Cohen si è riconosciuto colpevole di otto capi di accusa. Cohen ha ammesso, tra le altre cose, che sborsando quella cifra per proteggere il candidato Trump durante la campagna aveva violato le leggi sul finanziamento elettorale.

                                                                                                                                                                                             Ultimo aggiornamento: 20:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma