Ragazza accoltellò pedofilo che abusò di lei, punito il giudice che aveva detto: «Niente carcere e pago io le spese»

Giovedì 21 Aprile 2016
47
Un giudice è stato punito per essersi offerto di pagare di persona le spese processuali per una ragazza di 15 anni colpevole di aver accoltellato il pedofilo che abusò di lei quando era solo una bambina. Al magistrato Jonathan Durham Hall è stata inflitta la sanzione più lieve, ma la vicenda ha comunque assunto grande notorietà per la crudezza della situazione. Il giudice aveva anche evitato che l'adolescente finisse in carcere, condannandola a trascorrere due anni in un centro di riabilitazione per minori: "Sarebbe una disgrazia imperdonabile mandare una sopravvissuta come te in prigione", ha detto il magistrato del tribunale di Bradford, in Inghilterra. 


A motivare la decisione del giudice, la convinzione che la giustizia inglese fosse stata troppo leggera con il pedofilo che abusò della bambina all'epoca di otto anni: dopo essere stato arrestato e condannato, l'uomo ha scontato una pena di sei anni ed è tornato in libertà.

La ragazza aveva accoltellato all'addome l'uomo che le aveva rovinato la vita dopo avere scoperto che il pedofilo era tornato in libertà: lo stesso 56enne le aveva inoltre fatto  sapere di essere stato scarcerato. Nonostante la grave ferita causata dalla coltellata, l'uomo era riuscito a sopravvivere.  Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 13:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani