Volo scomparso, parla il turista italiano:
«Così mi rubarono il passaporto»

Domenica 9 Marzo 2014 di Mauro Evangelisti
da Phuketwan.com un'immagine della conferenza stampa con Maraldi
«Mi hanno rubato il passaporto il 22 luglio del 2013, quando ero in vacanza a Phuket. Tre giorni dopo ho presentato denuncia alla polizia». Luigi Maraldi, il trentasettenne cesenate il cui passaporto è stato utilizzato da uno dei passeggere Malaysia Airlines scomparso dopo il decollo da Kuala Lumpur, parla nel corso di una conferenza stampa organizzata dalla polizia di Phuket. Maraldi, il cui nome era comparso nella lista dei passeggeri del volo scomparso, era invece di nuovo in vacanza a Phuket e la polizia lo ha contattato nella zona turistica di Nanai Road. Ha raccontato: «Non ho molto da dire. Il passaporto mi è stato rubato l’anno scorso dopo che l’avevo consegnato per noleggiare un motorino. La signora che gestiva il noleggio lo ha consegnato a un altro italino». Il problema dei furti dei documenti non è nuovo in Thailandia, la stampa locale parla di un «giro di passaporti rubati». La polizia ora è alla caccia di chi ha rubato il passaporto a Maraldi e anche all’altro turista austriaco, il cui documento è stato utilizzato per salire a bordo dell’aereo. Secondo la polizia thailandese la signora che gestiva il noleggio di moto ha detto che il misterioso italiano aveva detto di essere «un amico di Maraldi»

Le autorità malesi hanno spiegato di avere recuperato le immagini al check-in dei due misteriosi passeggeri che hanno volato con passaporto rubato e che avevano acquistato il biglietto Kuala Lumpur-Pechino-Amsterdam in un’agenzia di Pattaya, un’altra località turistica della Thailandia molto popolare, ma distante tre ore di volo da Phuket. Maraldi, che come vuole un po’ la tradizione locale ha posato per i fotografi con la polizia di Phuket, ha spiegato: «Non sapevo nulla di quel volo scomparso, l’ho saputo quasi per caso. Io non sono un expat, uno straniero che vive in Thailandia, sono solo un turista». Ultimo aggiornamento: 16:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma