Parigi, l'attentatore era un ceceno. La polizia ha arrestato i genitori

Domenica 13 Maggio 2018
13

L'assalitore con il coltello che ieri sera a Parigi ha ucciso una persone ferendone altre 4, si chiamava Khamzat Azimov ed era nato in Cecenia il 1 novembre 1997. Lo riferisce France 2 citando fonti dell'inchiesta. Azimov era stato naturalizzato francese nel 2010 ed era incensurato anche se schedato come a rischio radicalizzazione islamica («S») in quanto era in contatto con il marito di una donna partita per la Siria.

L'Isis, attraverso l'agenzia Amaq, ha diffuso un video del presunto attentatore di Parigi, Khamzat Azimov. Lo riferisce il Site. Nella sequenza, di oltre 2:30 minuti, l'uomo a volto coperto giura fedeltà allo Stato islamico, e afferma che che la violenza in Francia «è il risultato dell'aggressione dell'Occidente all'Isis».

Sono circa 10mila gli individui che sono segnalati perché considerati a rischio di radicalizzazione islamica o di legami con gruppi terroristici. Tra questi vi sono anche membri di gruppi di hooligan e di gruppi di sinistra o destra radicali.

Un amico dell'attentatore è stato fermato oggi dalla polizia per essere interrogato. Lo rivelano fonti giudiziarie francesi, specificando che il giovane, nato nel 1997, lo stesso anno di nascita dell'assalitore, è stato fermato a Strasburgo. Questa mattina la polizia parigina aveva fermato i genitori di Azimov e li sta trattenendo per interrogarli.

LEGGI ANCHE: Paura a Parigi, passanti accoltellati: un morto e 4 feriti. Killer ucciso 

L'attacco di ieri è stato subito rivendicato dall'Isis. Secondo il racconto dei testimoni l'uomo aveva barba e capelli lunghi e indossava una tuta. Era arrivato nel quartiere dell'Opera-Quatre Septembre con la metropolitana e ha cominciato a ferire le persone appena uscito dalla fermata. Stamattina sono stati arrestati i genitori dell'assalitoreoi. A riferirlo è una fonte giudiziaria francese.

 

 

Intanto il ministro degli Interni francese Gérard Collomb ha fatto visita in ospedale alle quattro persone ferite nell'attentato e ha assicurato che «sono fuori pericolo». Si tratta di due feriti gravi, un uomo di 34 anni che era stato trasportato d'urgenza al Georges Pompidou, e una donna di 54 anni, e due feriti in modo lieve, una 26enne e un 31enne. La persona uccisa è, invece, un uomo di 29 anni e non una donna, come riportato inizialmente. La vittima stava passeggiando in rue Monsigny quando è stato aggredito dall'assalitore con un coltello.

 

Ultimo aggiornamento: 14 Maggio, 14:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani