Panico al fast-food, un Galaxy Note 7 esplode e rischia di provocare un incendio

Lunedì 10 Ottobre 2016
1

Non rientra ancora l'allarme in casa Samsung dopo l'interruzione della produzione dei nuovi Galaxy Note 7, decisione resa necessaria dal moltiplicarsi dei casi di esplosione dei dispositivi di seconda generazione, quelli che secondo la casa coreana avrebbero dovuto risolvere i pericolosi malfunzionamenti.

È proprio in Corea del Sud che si sono registrati gli ultimi casi: il primo nella città di Daejeon, il secondo all'interno di un ristorante Burger King di Incheon, nell'ovest del paese. Quest'ultimo episodio è stato registrato in diretta da alcuni clienti: il tablet, appena esploso, emanava un fortissimo fumo e un'inserviente, nonostante indossasse i guanti ignifughi ha avuto qualche difficoltà nel prenderlo dal tavolo dove era seduto il proprietario. Anche nel resto del mondo sono stati diversi i casi simili, non ultimo quello avvenuto su un volo negli Stati Uniti e che ha costretto i passeggeri all'evacuazione.
 


Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 00:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I muri dei bagni come social network: all'università si scrive di politica

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma