Nuova Zelanda: sposina ventiseienne muore di meningite poche ore dopo le nozze

Giovedì 14 Dicembre 2017 di Giacomo Perra
La sposina neozelandese morta il giorno delle nozze insieme al marito

Doveva essere la giornata più bella e felice della sua vita. Purtroppo, invece, come nel peggiore degli incubi, per Jamieka McCarthy Harford, una ventiseienne neozelandese, quello delle nozze è diventato all’improvviso, anche e soprattutto, l’ultimo sfortunato giorno della sua esistenza. Poche ore dopo aver detto sì al suo Alistair John, la ragazza è infatti deceduta (probabilmente a causa di una meningite), lasciando sgomenti il neomarito e la sua famiglia.

 

«Sono sconvolto. Ci è stata portata via senza preavviso da un male orribile e mortale», ha raccontato il povero Alistair John al quotidiano New Zealand Herald, che ha spiegato come le prime avvisaglie della malattia che ha ucciso la sua sposa si siano manifestate proprio nel corso della cerimonia, celebrata nella penisola di Whangaparaoa. «E’ stata una cosa veramente difficile».

«Jemieka - hanno invece ricordato i genitori, che stanno collaborando con l'Auckland Regional Public Health Service per scongiurare eventuali contagi da meningococco - era così felice di essersi sposata e il matrimonio è stato bellissimo e ricco d'amore. Lei era persona più gentile del mondo, amava la vita e metteva al primo posto gli altri e mai se stessa. Era una moglie, una figlia, una nipote, una sorella, una cugina e un'amica amata da tutti. Ci mancherà tantissimo, per sempre».

Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre, 18:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua