Gerusalemme, Erdogan: «Israele Stato terrorista». Netanyahu: «Non accetto ipocrisia dell'Europa». Vertice con Macron

Domenica 10 Dicembre 2017
20

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha tuonato contro Israele definendolo «uno Stato terrorista» che «uccide bambini», aggiungendo che lotterà «con tutti i mezzi» contro il riconoscimento da parte degli Stati Uniti di Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico. «La Palestina è una vittima innocente. Quanto a Israele, è uno Stato terrorista, sì, terrorista!», ha tuonato il leader turco parlando a Sivas, secondo quanto riferiscono i media. «Non lasceremo Gerusalemme nelle mani di uno Stato che uccide i bambini», ha aggiunto.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, riceve oggi all'Eliseo il premier israeliano Benjamin Netanyahu, in visita a Parigi pochi giorni dopo la decisione Usa di riconoscere unilateralmente Gerusalemme come capitale di Israele Netanyahu è atteso alle 14:00 all'Eliseo, seguirà un incontro bilaterale e quindi una colazione di lavoro, prima di una dichiarazione congiunta prevista per le 15:45.

«Rispetto l'Europa ma non sono pronto ad accettare il suo doppio standard», ha detto il premier israeliano, poco prima di partire per la Francia dove oggi vedrà Macron per poi proseguire per Bruxelles. Dall'Europa - ha aggiunto - «ho sentito voci di condanna della storica decisione di Trump, ma non sul lancio di razzi contro Israele e sul terribile incitamento contro lo stato ebraico». «Non accetto - ha concluso - questa ipocrisia e presenterò la verità di Israele a testa alta». 

Ultimo aggiornamento: 14:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA