Magistrati in politica, il Consiglio d'Europa bacchetta l'Italia: servono limiti

L'Italia deve introdurre leggi che pongano limiti più stringenti per la partecipazione dei magistrati alla politica, e mettere fine alla possibilità per i giudici di mantenere il loro incarico se vengono eletti o nominati per posizioni negli enti locali. È una delle dodici raccomandazioni contenute nel rapporto di Greco, organo anti corruzione del Consiglio d'Europa, approvato il 21 ottobre scorso e reso pubblico oggi. 

L'Italia deve introdurre norme «chiare e applicabili» per regolare «la spinosa questione» del conflitto d'interessi dei parlamentari. Perché «questa situazione insoddisfacente si traduce in un processo piuttosto difficile di verifica delle possibili cause di ineleggibilità e incompatibilità, che rischia di compromettere efficacia dell'intero sistema», sostiene inoltre l'organo anti corruzione.
Giovedì 19 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-01-2017 15:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-01-20 19:12:14
@salento46. Leggendo le cronache degli ultimi mesi mi sembra che ci sia un numero impressionante di dipendenti pubblici che rubano lo stipendio. Stipendio che tra l'altro non proviene da guadagni frutto del loro lavoro, ma da un rapace prelievo fiscale su chi lavora per davvero...
2017-01-20 18:50:20
Un magistrato che fa politica evidenzia una parzialità che così come lo ha condizionato, lo condizionerà in futuro. Non dovrebbe più essergli permesso tornare a fare il magistrato. Ruolo che dovrebbe essere scevro da pregiudizi politici.
2017-01-20 12:27:26
Il Consiglio d'Europa una istituzione ormai inutile che si dovrebbe eliminare o uscirne così come l'OCSE, la BIS, il FMI, la Banca Mondiale, etc.
2017-01-19 19:39:30
Perchè mai l'Europa sempre pronta a bacchettare l'Italia, non la punisce per non combattere a fondo l'evasione fiscale che ruba ai dipendenti pubblici, che tra l'altro sono quelli che pagano prima d'incassare, fino all'ultimo centesimo.
2017-01-19 18:36:52
anche wquesto ci dicono? Siamo trattati come una amministrazione fiduciaria ONU (coloNIA) e non uno stato sovrano. Pensate cos farebbero se ci fosse un esercito UE (agli ordini della Germania...)
17
  • 71
QUICKMAP