Londra a passo d'uomo: limiti di velocità a 32 chilometri orari

Martedì 24 Luglio 2018
25
Londra a passo d'uomo: limiti di velocità a 30 orari
Automobili a passo d'uomo o quasi, a Londra, per ridurre il rischio d'incidenti mortali. Lo annunciano i responsabili di Transport for London (TfL), agenzia comunale dei trasporti, fissando a partire dal 2020 un limite di velocità generalizzato in tutta l'area centrale della capitale britannica non oltre le 20 miglia: circa 32 chilometri all'ora. La nuova restrizione varrà per l'intera Congestion Charging Zone (Ccz), la zona all'interno del grande anello centrale della metropoli già soggetta a severissimi vincoli e balzelli per il traffico privato.

Lo schema, precisa in una nota Tfl, è stato adottato d'intesa con l'ufficio del sindaco laburista della città, Sadiq Khan, e con i comandi di Scotland Yard, la polizia metropolitana di Londra, sulla base di studi stando ai quali i rischi di morte per i pedoni in caso d'investimento di un veicolo che proceda a 20 miglia orarie si riducono «fino a 5 volte» rispetto a uno che viaggi all'attuale limite di 30. La novità risulta essere stata sperimentata con successo a Bristol, tuttavia non a Manchester: dove è in via di revisione.
Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 23:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma