Londra, fuga di gas: 1.450 evacuati. Off limits la zona di Charing Cross

Martedì 23 Gennaio 2018
3
Circa 1.450 persone sono state evacuate durante la notte da un night club e un hotel nella West End di Londra - il cuore turistico della capitale - a causa di una fuga di gas provocata dalla rottura di una conduttura. I servizi di emergenza sono stati allertati poco dopo le 2:00 ora locale (le 3:00 in Italia). Nessun timore per la salute pubblica, al di là dell'odore e della presenza di gas nell'aria nella zona che è stata cordonata dalla polizia, fino quasi a Trafalgar Square. L'allarme è rientrato solo in mattinata con la riparazione del guasto.

Controlli all'interno degli edifici evacuati per assicurarsi che i livelli di saturazione dell'aria siano scesi a livelli di sicurezza prima d'autorizzare il rientro delle persone, mentre la riapertura di stazioni della metro e delle strade è imminente.


Tutta la zona di Charing Cross, dove si trova anche l'omonima stazione ferroviaria, è stata chiusa al traffico con conseguenti disagi su diverse aeree della città. Le stazioni di Charing Cross e Waterloo East restano chiuse, i servizi della metropolitana sono dirottati su altre linee. Inoltre, deviazioni e intasamenti si registrano per la circolazione dei bus e delle automobili. 
La zona è stata transennata come misura di «precauzione», consigliando al pubblico e agli automobilisti «di evitare l'area in questo momento».

La stazione di Charing Cross è una delle 17 stazioni del Paese gestite direttamente dal Network Rail ed è quella con il maggior traffico nella capitale. 
Ultimo aggiornamento: 22:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare e lavorare, vita da nomade digitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma