Attacco a Londra, dal poliziotto all'insegnante di spagnolo: le vittime accertate

Giovedì 23 Marzo 2017
3

Un poliziotto in servizio e un'insegnante che stava andando a prendere le sue figlie a scuola: ci sono anche Keith Palmer e Aysha Frade tra le vittime dell'attacco a Westminster, nel cuore di Londra. Keith Palmer, 48 anni, era un ex militare, da 15 anni agente di polizia: si occupava della protezione del Parlamento e del corpo diplomatico. L'assalitore lo ha accoltellato e, malgrado l'intervento del deputato Tobias Elwood, accorso per tentare di salvarlo, per lui non c'è stato nulla da fare. «Un padre, un marito, una persona adorabile», ricorda un suo amico, mentre su Facebook si moltiplicano i gruppi in ricordo dell'agente colpevole solo di stare facendo il suo dovere.

Ora i deputati chiedono a gran voce un monumento o una targa per ricordare Palmer. Altri chiedono un'onorificenza postuma per il poliziotto, che era molto conosciuto fra i parlamentari. Scotland Yard intanto ha lanciato una pagina web per ricordarlo ed è stata organizzata una colletta per aiutare la vedova dell'agente e la sua famiglia.
 

 

Molto dolore anche per Aysha Frade, insegnante di 43 anni che in quel momento stava andando a prendere le sue figlie di 8 e 11 anni a scuola. Aysha aveva origini spagnole e stava attraversando il ponte di Westminster nel tragico istante in cui l'attentatore a bordo del Suv è andato a schiantarsi contro la folla. Per lei non c'è stata nulla da fare. Sui social restano le foto sorridenti in compagnia del marito e delle due bimbe che, assicura chi la conosce, erano tutta la sua vita. 

Un turista americano, a Londra per una vacanza con la moglie, è invece la terza vittima dell'attacco. Lo riporta il Mirror che cita familiari dell'uomo, Kurt Cochran, che è stato ferito gravemente dal suv ed è poi spirato in ospedale. Coinvolta anche la moglie Melissa, ancora ricoverata con alcune fratture ed una ferita alla testa. «Con dolore rendiamo noto che Kurt è deceduto per le ferite riportate durante l'attacco a Londra», ha postato su Fb la sorella di Melissa, Sara Payne-McFarland.

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma