Da Lilly a Leo: bimba di 13 anni in cura già con gli ormoni per cambiare sesso

Da Lilly a Leo: bimba di 13 anni in cura già con gli ormoni per cambiare sesso
2 Minuti di Lettura
Sabato 22 Novembre 2014, 16:58 - Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 20:11

Tredici anni e già la consapevolezza di non essere nato nel corpo che voleva. E’ la storia di Leo Waddell, un ragazzo di Lowestoft, nella contea inglese di Suffolk, che si sente un uomo intrappolato nel corpo di una donna. Leo è nato Lilly e a 11 anni con un atto unilaterale ha cambiato nome. E’ il più giovane trans britannico e sta già seguendo una mirata terapia ormonale per cambiare sesso, che significa fermare la crescita del seno e l’inizio del ciclo mestruale.

La sua esperienza è stata giudicata interessante per far capire ad altri coetanei le problematiche legate al genere e all’identità. “I’m Leo” è il titolo del documentario andato in onda da poco sulla CBBC, il canale della BBC dedicato ai teenager, in occasione della settimana anti bullismo.

La mamma di Leo, Hayley, ha raccontato ai giornali inglesi cosa significa avere a che fare con una figlia che da quando aveva 5 anni si comporta come un maschio. Fin da piccolo, ha raccontato, che quando si avvicinava Natale chiedeva un solo regalo: voglio essere un maschio.

Ora che la transizione verso l’altro sesso è cominciata, Leo pensa già al dopo, alla sua vita da adulto e ha dichiarato che prima di assumere testosterone congelerà i suoi ovuli, unica preziosa eredità femminile che vuole rimuovere e poi conservare per poter diventare genitore in futuro.