Pakistan, costretta a sposarsi: uccide marito e parenti con lo yogurt avvelenato

È successo in Pakistan e la donna è stata arrestata insieme al suo amante
di Rachele Grandinetti
1 Minuto di Lettura
Martedì 31 Ottobre 2017, 13:14 - Ultimo aggiornamento: 1 Novembre, 15:50

Asiya Bibi, pakistana, è stata costretta a sposare un uomo che non amava. Le nozze combinate sono state celebrate lo scorso settembre e, da allora, la donna ha provato ad escogitare un modo per potersi tirare fuori da quella situazione. La prima soluzione che le è saltata in mente, però, è stata l’omicidio. E così, la settimana scorsa, ha provato a servire al consorte del latte avvelenato. Per una serie di circostanze, però, l’inconsapevole vittima si è rifiutata di bere salvandosi la vita. Ma Asiya non si è arresa ed ha scelto, allora, di elaborare un piano e una ricetta più complessi e, alla prima occasione, ha portato in tavola il “lassi”, una bevanda a base di yogurt, spezie e frutta a cui, però, l’infelice moglie ha aggiunto latte con veleno.

Stavolta, però, non si è limitata all’uomo che è stata costretta a sposare ma ha attaccato più rami dello stesso albero (genealogico): con il lassi, la Bibi si è sbarazzata con un solo invito a cena di tutta la famiglia. Ma non c’è voluto molto prima che la polizia scoprisse che la donna aveva ucciso 13 persone (il marito più 12 parenti, oltre ad altri 15 avvelenati). La responsabile che ha confessato tutto è stata immediatamente arrestata insieme all’amante con l’accusa di omicidio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA