Josephine Witt: ecco chi è la manifestante che ha "assalito" Draghi

Josephine Witt
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Aprile 2015, 17:36 - Ultimo aggiornamento: 17:37

Sarebbe Josephine Witt l'attivista di Femen che ha interrotto la conferenza stampa del presidente della Bce Mario Draghi. Lo scrive il tabloid Bild, che ricorda come la stessa 21enne nel 2013 aveva interrotto la messa di Natale nel duomo di Colonia mostrando il seno nudo. L'identità e l'appartenenza politica della giovane - che indossava una maglietta nera con la scritta 'End the ECB Dick-Tatorship' - non è stata confermata ufficialmente. Ma la polizia ha reso noto che si tratta di una 21enne attivista politica di Amburgo.

Secondo quanto riportato dalla stessa Bild in un video risalente alla fine del 2014, il vero nome della giovane sarebbe Josephine Markmann. Witt sarebbe invece solo un cognome fittizio, che l'attivista si è data per proteggere la sua vera identità. Per aver interrotto a seno nudo la messa di Natale a Colonia, celebrata dal cardinale e arcivescovo Joachim Meisner, la donna era stata condannata a una multa di 1200 euro dalla corte della stessa città tedesca. «È stata una protesta delle Femen», aveva spiegato allora criticando l'atteggiamento maschilista della chiesta in generale e del cardinale Meisner in particolare, ma «non lo rifarei», aveva anche detto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA