India, arrestata suora dell'organizzazione di Madre Teresa di Calcutta: avrebbe venduto un bambino

India, arrestata suora dell'organizzazione di Madre Teresa di Calcutta: avrebbe venduto un bambino
1 Minuto di Lettura
Giovedì 5 Luglio 2018, 17:58 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 15:01

Una suora e un'impiegata di un centro di accoglienza gestito dall'organizzazione benefica di Madre Teresa sono state arrestate nell'est dell'India con l'accusa di aver venduto un bambino. Lo ha reso noto la polizia. Una coppia ha affermato di aver pagato 120mila rupie (quasi 1.800 dollari) ad una donna che lavorava presso un rifugio per ragazze madri gestito dalle missionarie per avere un bambino nato da una delle ospiti. Ma dopo il pagamento, ha denunciato la coppia, l'impiegata si è ripresa il piccolo, che ora si trova in un centro di assistenza pubblico.

Una portavoce dell'organizzazione che prende il nome dalla religiosa Nobel per la pace ha spiegato che le missionarie hanno indagato, ma «non c'è stata nessuna vendita perché le missionarie hanno smesso di affidare bambini in adozione tre anni fa», e comunque non hanno mai preso soldi per le adozioni. La polizia, però, ha trovato circa 1.400 dollari in possesso di una delle due persone arrestate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA