Paura attentati, squadre antiterrorismo pattugliano i cinema di New York

Giovedì 23 Giugno 2016 di Anna Guaita
NEW YORK – Il capo della polizia di New York, Bill Bratton, non ha perso tempo: non appena ha sentito della «situazione in un cinema in Germania» ha dato ordine agli agenti dello “Strategic Response Group” di andare a pattugliare immediatamente tutti i cinema della città.
 
Bratton per l’appunto ha cominciato la sua giornata con un’intervista in  tv, nella quale parlava genericamente della minaccia terroristica contro New York, «che rimane il bersaglio numero uno per i terroristi». Il capo della polizia ha però aggiunto che in città vivono 900 mila islamici, e almeno mille poliziotti sono di fede musulmana, e «rappresentano il volto vario e pacifico della città». Anzi ha anche rivelato che talvolta alcuni dei poliziotti musulmani si trovano di pattuglia proprio sotto la Trump Tower, dove vive il candidato repubblicano alla presidenza Donald Trump, che invece vorrebbe chiudere le frontiere a tutti i musulmani.
 
Ieri Bratton ha dunque mobilitato la squadra speciale che ha creato dopo i fatti di Parigi della scorsa estate. In totale la città conta 35 mila poliziotti. Di questi, 1500 sono dedicati alla lotta al terrorismo, e 500 fanno parte della squadra speciale, super addestrata e super armata, che deve intervenire proprio in casi estremi.
 
Per il resto la città è pattugliata dalla Guarda Nazionale, i cui uomini e le cui donne, armati fino ai denti, si vedono in tutti i luoghi turistici, all’ingresso dei ponti e dei tunnel, nelle stazioni e nella metropolitana.
 
  Ultimo aggiornamento: 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA