Insemina decine di donne a loro insaputa: ora è padre di 50 figli, accusato di falso e frode

Sabato 17 Settembre 2016 di Luisa Mosello
5
Il ginecologo Donald Cline  Foto Mirror

Padre di decine e decine di figli avuti da donne ignare, che si rivolgevano a lui non per un rapporto “intimo” ma solo professionale. Perché Donald Cline, ora in pensione, di mestiere faceva il ginecologo nello stato americano dell’Indiana ed era specializzato in fecondazione assistita. Per questo in tante erano diventate sue clienti: per diventare madri attraverso l’inseminazione. Del seme di giovani uomini, almeno così gli era stato assicurato dal medico. Che invece per fecondare le aspiranti mamme utilizzava il suo sperma. E’ accaduto per almeno 50 pazienti.

A scoprire l’inganno è stata una delle figlie di Cline, Jacoba Ballard che ha provato in tutte le maniere a risalire al suo padre biologico. Non immaginava davvero che fosse il ginecologo stesso e invece seguendo un lungo iter fra ricerche e contatti on line è riuscita a rintracciare altri fratelli nati in provetta. Fino ad arrivare attraverso il test del Dna al figlio riconosciuto dell’uomo, quindi a quello che è risultato essere il padre della ragazza e di altri 8 fratelli ovvero il medico, ora 77enne che ha ammesso di avere donato il seme una cinquantina di volte. Nella sua clinica, per più di un decennio a partire dagli anni ‘70. Ora è stato denunciato e rinviato a giudizio con l’accusa di frode e falso. Rischia almeno 5 anni di carcere. La sua difesa? «Avevo terminato lo sperma a disposizione.
 

Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 16:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma