Giappone, treno parte con 25 secondi di anticipo, la compagnia si scusa: «Perdonate il grave inconveniente»

Mercoledì 16 Maggio 2018
5
In Italia non siamo abituati a sentire scuse dal gestore di un trasporto pubblico quando un mezzo parte in ritardo. Figuriamoci aspettarci delle scuse quando invece parte addirittura in anticipo. Ma il Giappone evidentemente non è l'Italia, e così l'altro giorno l'azienda che gestisce il trasporto ferroviario si è sentita in dovere di scusarsi con i passeggeri di un treno partito con 25 secondi di anticipo sull'orario previsto .

Il treno oggetto del disagio era alla stazione di Notogawa, a Shiga, e per errore si è staccato dalla banchina alle 7,11 e 35 secondi di venerdì. Il treno doveva partire alle 7,12 ma il macchinista ha per sbaglio chiuso le porte prima. Accortosi dell'errore, ha proseguito la corsa, visto che sulla piattaforma non c'erano passeggeri in attesa di salire sui vagoni. Un viagiatore che aveva assistito alla scena ha però ritenuto utile segnalare all'azienda lo "spiacevole inconveniente", anche se 6 minuti dopo, sulla stessa tratta, era prevista la partenza di un altro treno.

La West Japan Railways ha quindi subito diffuso una nota in cui chiedeva scusa ai viaggiatori: «Il grande inconveniente che abbiamo imposto ai nostri clienti è stato davvero imperdonabile. Valuteremo in modo approfondito la nostra condotta e ci sforzeremo di impedire che un incidente di questo tipo si ripresenti». Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 19:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA