Giancarlo Tulliani arrestato a Dubai: fermato dalla polizia in aeroporto

Sabato 4 Novembre 2017 di Carlo Romano
19

Giancarlo Tulliani è stato arrestato a Dubai. La polizia del posto lo ha fermato ieri, venerdì 3 novembre, in aeroporto, mentre accompagnava la compagna. Il fratello della compagna dell'ex leader di An, Gianfranco Fini, era latitante dal 20 marzo, da quando cioè è stato spiccato nei suoi confronti un mandato di arresto dalla magistratura italiana per riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta sui rapporti tra la sua famiglia e il "re delle slot machine", Francesco Corallo.

«L'arresto è legato ad un mandato internazionale disposto dalla Procura di Roma - spiega il legale di Tulliani, Titti Madia -. Adesso si avvierà la procedura di estradizione al termine della quale le autorità di Dubai potranno concedere o meno il trasferimento in Italia di Tulliani».

«Giancarlo Tulliani è stato arrestato all'aeroporto di Dubai dove ha accompagnato la sua compagna che si doveva imbarcare per Roma - hanno riferito i legali della famiglia Tulliani, Titta e Nicola Madia - All'interno dello scalo si è imbattuto in due giornalisti italiani ed ha sollecitato l'intervento della polizia lamentando di essere infastidito da questi ultimi. Gli agenti, nell'identificare tutti e tre, hanno scoperto che su Tulliani pendeva un ordine di cattura internazionale e hanno proceduto all'arresto». I due giornalisti, che farebbero parte della troupe di un programma de La7, sono stati lasciati andare. Domani si terrà l'udienza di convalida dell'arresto a Dubai, in attesa dell'esame della richiesta di estradizione.

Intanto, la prossima settimana, il ministro degli Esteri Angelino Alfano sarà a Dubai.

Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 14:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma