Germania, a 65 anni partorisce quattro gemelli: ora ha 17 figli

Sabato 23 Maggio 2015
2
Di Anngret Raunigk si erano già accorti i cronisti dieci anni fa, quando a 55 anni diede alla luce il suo 13/mo figlio: oggi la «supermamma» tedesca ha partorito quattro gemelli, che all'età di 65 anni ne fanno una "caso da record".



I quattro piccoli, tre maschi e una femmina, chiamati - secondo la tv tedesca Rtl - Neeta, Dries, Bence and Fjonn, sono nati prematuri alla 26.ma settimana di gravidanza. Hanno buone possibilità di sopravvivere, anche se complicazioni successive non sono escluse, avrebbero detto i medici. Anngret Raunigk è andata all'estero per farsi impiantare ovuli donati e fertilizzati, suscitando in Germania anche dure critiche dei ginecologi sulla stampa. Molti medici avevano espresso dubbi sulla possibilità che il fisico della donna riuscisse a superare una gravidanza multipla.



Berlinese, insegnante di tedesco appena andata in pensione, il cui primogenito oggi ha 44 anni e ha anche sette nipoti, Annegret ha avuto l'omaggio della prima pagina del tabloid Bild ed è stata intervistata in un documentario di Rtl. Per la nuova gravidanza aveva fatto diversi tentativi di inseminazione artificiale all'estero: la desiderava perchè una figlia piccola «voleva tanto un fratellino più piccolo».



Ma a criticare la sua scelta non sono stati solo i medici: anche all'interno della sua grande famiglia ci sono posizioni diverse. Uno dei figli più grandi, Velten, di 27 anni, non è d'accordo: «Non penso sia una buona idea che la mamma aspetti ancora dei figli». Valten, intervistato da Rtl, ricorda: «So che mia sorella più piccola Leila, che ha 10 anni, subisce del bullismo a scuola perchè le dicono che ha una mamma che assomiglia a una nonna». Dal padre di Velten, Ullrich, morto a 63 anni nel 2008, Anngret ha avuto nove figli, che si aggiunsero a due avuti prima con un altro compagno. Ullrich e Anngret, quando la Germania fu riunificata, si separarono e al padre andò la custodia i cinque figli maggiori. Ma la notizia di una gravidanza quadrigemellare, confessa Anngret, è stata uno shock: «Quando i medici hanno scoperto che erano ben quattro, ho dovuto per forza fermarmi un momento a pensare», ha detto ad Rtl, aggiungendo però di non aver preso in considerazione, nemmeno per un attimo, di un aborto parziale per ridurre il numero di embrioni. «Credo che questa sia una decisione personale». Il precedente record per una gravidanza quadrigemellare apparteneva a Merryl Fudel, che ne di anni ne aveva 55, mentre l'indiana Omkari Panwar detiene ancora il record il record dell'età, avendo partorito a 70 anni.
Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 14:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma