Hacker palestinesi entrano nei telefonini dei soldati israeliani con una app sulla Coppa del Mondo di calcio

Giovedì 5 Luglio 2018
1
Davide contro Golia. Alcuni hacker palestinesi di Gaza sono praticamente riusciti a penetrare l'invalicabile muro informatico israeliano, abbattendo barriere super sicure con una operazione di cybersionaggio talmente semplice da essere al centro di diversi articoli sulla stampa mediorientale. Da un punto di vista puramente tecnico il piano messo a punto dagli hacker era quasi rudimentale, anche se avrebbe consentito ai palestinesi di conoscere i movimenti dei soldati israeliani poichè sui loro cellulari avevano scaricato una app per seguire i risultati delle partite di calcio della Coppa del Mondo.

Diversi soldati si sarebbero successivamente accorti che qualcosa non andava per il verso giusto e il piano è stato scoperto. Gli hacker con questa app prendevano possesso del telefonino mediante un malware e accedere alle informazioni private e conoscere persino i loro spostamenti. Un comunicato dell'esercito israeliano ha informato che solo grazie alla vigilanza e alla prontezza dei soldati questo attacco informatico è stato neutralizzato.  Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma