Strage di Dacca, arrestato un sospetto terrorista

Sabato 14 Gennaio 2017
Le forze di sicurezza del Bangladesh hanno arrestato un altro estremista islamico sospettato di essere coinvolto nella strage del 1 luglio dello scorso anno nel ristorante Holey Artisan Bakery di Dacca, nella quale morirono 20 persone, tra le quali 9 italiani. A finire in manette è stato Jahangir Alam, alias Rajib, uno dei leader del gruppo fuorilegge Jamaatul Mujahideen Bangladesh. L'uomo è stato catturato nel distretto di Tangail, a una settantina di chilometri da Dacca. Rajib, ha riferito il capo dell'unità anti terrorismo della polizia, Monirul Islam, era ricercato in relazione a diversi atti di terrorismo, tra i quali la strage di Dacca. L'attacco venne rivendicato dallo Stato Islamico, ma le autorità bengalesi hanno sempre sostenuto che si trattasse dell'azione di terroristi locali. Negli ultimi sei mesi, nel corso di varie operazioni lanciate dopo la strage, le forze di sicurezza hanno ucciso oltre 40 sospetti terroristi.  Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA