Strage di Dacca, autopsia delle vittime rivela torture e mutilazioni

Mercoledì 6 Luglio 2016
1

Segni di torture, tagli provocati da armi affilate, forse machete, mutilazioni, tracce di proiettili e di esplosivo. È stata una morte lenta e atroce quella dei nove italiani uccisi in Bangladesh, anche perché non sono stati raggiunti dal colpo di grazia. È quanto stabilito dalle autopsie eseguite oggi nel policlinico Gemelli di Roma. 
 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA