Catalogna, Rajoy: «Non c'è stato alcun referendum»

Domenica 1 Ottobre 2017
4
«Oggi non c'è stato alcun referendum, è chiaro a tutti»: così il premier spagnolo Mariano Rajoy in diretta tv, nel giorno in cui in Catalogna, tra forti tensioni, i cittadini si sono recati alle urne per il referendum indipendentista. «Il nostro stato di diritto mantiene la sua forza e resta in vigore, reagisce di fronte a chi vuole sovvertirlo», ha aggiunto Rajoy, che ha poi ringraziato «le forze di sicurezza dello Stato che hanno tenuto fede agli obblighi e rispettato il mandato della Giustizia davanti ad un attacco così grave alla nostra legalità».

Il referendum in Catalogna «è stato un ricatto di pochi», ha sottolineato il premier spagnolo, «La maggioranza del popolo catalano non ha partecipato alla sceneggiata degli indipendentisti. Queste persone hanno dato prova di senso civico e grande rispetto per i principi che sono alla base della nostra convivenza: oggi abbiamo constatato la forza della democrazia spagnola».

Intanto migliaia di persone riunite in plaza Catalunya nel cuore di Barcellona per i primi risultati del referendum sull'indipendenza hanno seguito in diretta sui maxischermi il duro messaggio alla nazione di Rajoy. Molti i fischi e gli slogan contro il leader del Partido popular da una folla in gran maggioranza indipendentista.

Rajoy oggi presiederà la direzione del partito popolare. L'obiettivo, riferisce La Vanguardia, è analizzare le iniziative degli indipendentisti in Catalogna e le ultime dichiarazioni del presidente catalano Carles Puigdemont, che ha riconosciuto la validità del risultato del referendum indipendentista e che trasmetterà i risultati al Parlamento catalano per la proclamazione dell'indipendenza.
Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 00:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il basket in carrozzina rende giovani e tenaci

di Mimmo Ferretti