Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Catalogna, arrestati cinque leader indipendentisti: la gente scende in strada a Barcellona

Catalogna, arrestati cinque leader indipendentisti: la gente scende in strada a Barcellona
1 Minuto di Lettura
Venerdì 23 Marzo 2018, 20:37 - Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 20:20

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza in tutta della Catalogna in serata per denunciare l'arresto a Madrid del candidato presidente Jordi Turull e di atri 4 leader indipendentisti. Manifestazioni sono in corso a Barcellona e in diverse altre città, riferisce Tv3, al grido di «Llibertat!» e «Uniti contro la repressione!», davanti ai municipi, alle delegazioni del governo o alle sedi delle organizzazioni della società civile.

Il gip del tribunale supremo spagnolo Pablo Llarena aveva ordinato in mattinata l'incarcerazione preventiva del candidato presidente della Catalogna Jordi Turull e di altri quattro leader indipendentisti, l'ex-presidente del Parlamnt Carme Forcadell e gli ex-ministri del Govern Puigdemont, Raul Romeva, Josep Rull e Dolors Bassa. L'arresto di Turull, incriminato dal gip spagnolo per ribellione con gli altri leader catalani per avere portato avanti il progetto politico dell'indipendenza, è un nuovo durissimo colpo alle istituzioni della Catalogna decapitate a fine ottobre dal governo di Madrid. Turull, candidato del fronte indipendentista, avrebbe dovuto presentarsi sabato al secondo turno dell'elezione presidenziale nel Parlamento di Barcellona.

LEGGI ANCHE: Catalogna, Puigdemont rinuncia a candidatura presidente: ci saranno due governi

© RIPRODUZIONE RISERVATA