May: basta europei che vengono nel Regno Unito a cercare lavoro. Brexit, botta e risposta con Trump

May: basta europei che vengono nel Regno Unito a cercare lavoro. ​Brexit, botta e risposta con Trump
Stop agli europei che arrivano nel Regno Unito in cerca di lavoro. «Non sarà più permesso alle persone di arrivare dall'Europa nella remota possibilità che possano trovare un lavoro», scrive la premier britannica Theresa May su Facebook.

LEGGI ANCHE Londra, governo May perde pezzi. Dopo Davis lascia anche Johnson: «Il sogno della Brexit sta morendo»

«Accoglieremo sempre - aggiunge - i professionisti qualificati che aiutano la nostra economia a prosperare, dai dottori alle infermiere, agli ingegneri e agli imprenditori ma, per la prima volta da decenni, avremo il pieno controllo dei nostri confini».

Pungente botta e risposta a distanza a Bruxelles sulla Brexit fra il presidente Usa, Donald Trump, e la premier britannica. Trump, sollecitato dai reporter a commentare la nuova piattaforma negoziale di Londra suggellata oggi dal Libro Bianco, dice di non essere sicuro che essa rifletta ciò per cui i britannici «hanno votato» nel referendum del 2016. «Le nostre proposte all'Ue rispettano assolutamente l'impegno di realizzare la Brexit per cui i britannici hanno votato», replica secca May più tardi.
Giovedì 12 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-07-2018 10:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2018-07-13 08:11:31
Io sono d'accordo con la May: il lavoratore straniero che dispone di competenze e professionalità di alto livello è il benvenuto, la bassa manovalanza solo ove strettamente necessario.
2018-07-13 06:52:54
Brexit è stato un voto anti immigrato non contro l'Europa Semplicemente hanno ripudiato il Trattato di Schengen.
2018-07-13 01:26:51
Sig. Maurizio Macold Essere accusato di razzismo da lei e anche da altra gente mi fa solo ridere. Vada a cercarsi la parola razzismo sullo Zingarelli e legga il suo significato. Sono sposato da 20 anni con una donna giapponese e per 20 anni ci ho dormito insieme. Mia figlia e' mezza italiana e mezza giapponese. Non mi risulta che gli africani che arrivano sui barconi siano laureati. E poi la laurea non c'entra nulla. Per entrare in un paese ci vuole il visto:o di lavoro o di studio o perche' sposi una del posto. Gli altri tutti a casa! Non e' razzismo!! E' legalita'! A me il Giappone ha dato il visto definitivo (residenza non cittadinanza, quella non l'avro' mai perche' non sono giapponese. Anche questo per lei e' razzismo?) dopo 5 anni di permanenza e quando sono arrivato qui ero gia' sposato in Italia da 10 anni e avevo un bimba di 5 anni. Grazie a persone come lei l'Italia e' diventata un paese invivibile e stanno scappando tutti!! Sa quanti italiani che vivevano in Italia con la moglie giapponese sono sbarcati in Giappone in questi anni?? Tantissimi. Ossequi.
2018-07-12 20:56:59
Gli inglesi non vogliono i cittadini europei normali che vanno li a cercare lavoro m solo persone altamente qualificate che possano servire al paese. Noi invece prendiamo la peggiore feccia proveniente da ogni dove fuori dall'Italia e li manteniamo li paghiamo gli diamo vitto alloggio la paghetta e quando loro lo pretendono anche la casa popolare. Tutto a spese dei cittadini che pagano le tasse. Inoltre quando infrangono la legge, molto spesso, o non li arrestiamo o se lo facciamo dopo tre giorni sono fuori. C'è qualcosa che non va fra la giustificata scelta inglese e la folle scelta italiana.
2018-07-12 20:20:22
Dio benedica la nazionale della Croazia
41
  • 5,3 mila
QUICKMAP